Connect with us

Italia

Imperia, Giorgia Canetti vince la seconda tappa del campionato salse al mortaio

Pubblicato

su

E’ Giorgia Canetti, la vincitrice della seconda tappa tappa del 1° campionato nazionale di salse al mortaio con l’aglio di Vessalico. La finalissima si svolgerà il 2 luglio nel paese della Valle Arroscia.

Il format innovativo “Spiagge Didattiche”, dedicato all’educazione culinaria dei turisti sulla Riviera Ligure, ha registrato un ulteriore successo, in particolare durante l’evento organizzato presso i Bagni Oneglio di Imperia. L’iniziativa si è concentrata sui food ambassador della regione, mettendo in risalto prodotti di eccellenza come l’Olio Riviera Ligure DOP, il Basilico Genovese, i vini DOC e l’aglio di Vessalico.

L’evento, promosso dall’assessorato all’Agricoltura di Imperia, guidato da Mattia Sasso, ha visto come protagonisti i vini liguri Dop, abbinati alle salse al mortaio preparate durante la tappa di selezione del Campionato Nazionale di Salsa al Mortaio.

Dieci le cuoche e i cuochi che hanno partecipato all’Education, sfidandosi con pestello e mortaio per conquistare un posto nella finale del primo campionato di salsa al mortaio. Ingredienti principali come l’aglio di Vessalico, le erbe aromatiche, le olive Taggiasche, le acciughe sotto sale, i capperi, i pinoli, le noci, i pomodori cuore di bue, le trombette e i formaggi delle Alpi Liguri sono stati utilizzati per creare nuove salse, abbinate ai vini delle cantine Dop del ponente ligure.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Italia

Sondaggio: centrosinistra al 52%, centrodestra al 48%

Pubblicato

su

By

Dopo aver reso noti nei giorni scorsi quelli relativi alle due aree, (LEGGI QUI) e (LEGGI QUI) oggi riveliamo l’esito del sondaggio forse più atteso. In attesa di capire quando si andrà al voto per le Regionali, abbiamo chiesto ai cittadini della Liguria quale coalizione oggi voterebbe: quella di centrosinistra o quella di centrodestra?

Il 52% degli intervistati sceglierebbe il centrosinistra, mentre il 48% il centrodestra. Alta, 39%, la percentuale degli astenuti o indecisi.

“In assenza di candidati, in una situazione politica difficile, questo è il risultato della domanda posta l’11 e il 12 luglio a un campione di elettori residenti in Liguria – commenta l’esperto di dinamiche elettorali Luca Sabatini, dell’Università di Genova  Un risultato che non sorprende affatto. D’altronde, considerando Renzi e Calenda più affini al centrosinistra, la somma dei risultati dei partiti alle elezioni europee portava più o meno a questo risultato.
Tecné poi, nella nota metodologica, parla anche di errore campionario del 4% (in più o in meno) che “potrebbe confermare o ribaltare la classifica” (come direbbe lo chef Borghese), ma in realtà gli elementi in grado di sparigliare le carte in tavola sono altri.
Il primo è rappresentato dalle liste civiche, la cui dimensione può diventare estremamente significativa e cambiare (in tutto o in parte) gli equilibri. Il secondo elemento riguarderà, invece, l’individuazione del candidato. L’identikit che emerge dal ritratto fatto dagli intervistati non ha un genere predefinito (uomo o donna fa lo stesso) o una particolare età ma deve conoscere il territorio ed essere esponente della società civile. Ed ecco che il mosaico delle preferenze degli elettori risulta essere più o meno delineato. Ai partiti, ora, l’ardua sentenza”.

Ma le domande che abbiamo commissionato a Tecnè non si fermano qui. Domani, sempre alle 18.15, capiremo se le vicende giudiziarie stanno danneggiando oppure no la nostra regione, mentre venerdì alle 14 il giudizio sull’operato di Primocanale e de Il Secolo XIX. Lunedì prossimo scopriremo invece i giudizi sul lavoro di Giovanni Toti e del sindaco di Genova Marco Bucci.

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Continue Reading

Italia

Cupra Born VZ, prezzo e caratteristiche della elettrica da 326 cv

Pubblicato

su

By

Anche 545 Nm di coppia, per raggiungere i 100 km/h in 5,6 secondi e aumentare la velocità massima a 200 km/h

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Continue Reading

Italia

Suzuki, la strategia tecnologica fino al 2034

Pubblicato

su

By

Ridurrà il consumo di energia dalla produzione al riciclaggio, puntando a emissioni zero di carbonio

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Continue Reading

Tendenza